Descrizione prodotto

Origine delle Lampade di Sale

Le miniere

Le nostre lampade di sale rosa hanno origine da antiche miniere di salgemma in Pakistan, nella regione di Punjab, alle pendici dell'Himalaya. L'unico posto al mondo dove la natura ha creato questo splendido capolavoro, connubio di bellezza e benessere con proprietà terapeutiche, anti stress e depurative dell'aria.

Origine Storica

I cristalli di sale rosa si sono formati in modo naturale nel corso di oltre 250 milioni di anni. Straordinarie e uniche condizioni di pressione, temperatura, umidità e innumerevoli altri fattori ambientali, hanno creato questo risultato di straordinaria bellezza.

Cristalli naturali e lavoro artigianale

Dalla miniera di Punjab Pakistan vengono estratti grossi pezzi di cristalli che vengono scolpiti e modellati da esperti artigiani locali. Le capaci mani degli abili scalpellini trasformano ogni blocco di sale in un pezzo unico, mai uguale al precedente, e nelle molteplici forme e dimensioni presenti nella nostra collezione.

La lampada

La lampada grezza viene completata con un impianto elettrico made in Italy a norma CE, L'aggiunta di una base in legno ne preserva la compattezza e la durata oltre a proteggere le superfici sulle quali verrà collocata. Il risultato è un articolo originale, di elevata qualità e naturale al 100%.

Oltre all'aspetto di design ed all'atmosfera soffusa che creano, le lampade di sale possono svolgere diverse funzioni benefiche, pertanto vengono consigliate in tutti i tipi di camere, non solo come complementi d'arredo, ma anche per rendere più salubre l’ambiente. Tra le principali caratteristiche citiamo il loro effetto ionizzante che purifica l’aria donando una piacevole sensazione di benessere. L'inquinamento elettromagnetico domestico è, infatti, sempre più diffuso ed è molto difficile contrastarlo. In particolare le apparecchiature utilizzate quotidianamente ionizzano positivamente l'aria che ci circonda con notevoli danni alla nostra salute. La lampada riporta l'equilibrio tra ioni positivi emessi dai dispositivi elettronici e quelli negativi liberati in modo naturale dal salgemma quando la lampada resta accesa per alcune ore. Allo stesso tempo il calore emesso dalla lampadina al suo interno riscalda i cristalli di sale, rendendo la lampada un deumidificatore naturale, ovviamente ciò avviene in rapporto alla sua dimensione rispetto a quella della stanza.